Refezione Scolastica

Ultima modifica 10 settembre 2021

L'iscrizione dell'alunno/a alle scuole dell'Istituto Comprensivo "Folgore di San Gimignano" comporta l'automatica iscrizione al servizio di refezione scolastica e l'accettazione di tutte le condizioni presenti nel vigente "Regolamento del servizio di refezione scolastica" del Comune di San Gimignano.

L'iscrizione dell'alunno/a al suddetto servizio rimane valida per l'intero corso di studi (scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado) presso l'Istituto Comprensivo "Folgore da San Gimignano", salvo specifica disdetta da presentare all'Ufficio Istruzione del Comune di San Gimignano.

Le domande di agevolazione per accedere alle tariffe agevolate sono obbligatorie anche per gli alunni che abbiano fruito di agevolazioni nell'anno scolastico precedente.

Tariffe

Con Deliberazione di Giunta n. 108/2021,  questa Amministrazione ha stabilito di mantenere anche per l’anno 2021-2022 le tariffe vigenti nell’anno 2020-2021 e approvate con Deliberazione di Giunta n. 182/2019.

Per poter usufruire della riduzione delle tariffe è necessario presentare apposita domanda di agevolazione.

Le domande, debitamente compilate e corredate da copia del documento di identità e firma del richiedente, DOVRANNO ESSERE PRESENTATE SOLO tramite le modalità indicate nell'avviso annuale.

Il pagamento dei pasti consumati avverrà tramite documenti contabili emessi dall'Amministrazione Comunale con cadenza trimestrale.

  • Web-app  "Menu Chiaro", nuovo strumento agile, immediato e sempre aggiornato, attraverso il quale genitori ed utenti del servizio di refezione scolastica possono esplorare il menù del giorno.

Per ulteriori informazioni: Ufficio Istruzione del Comune di San Gimignano
Tel. 0577-990359
e-mail: istruzione@comune.sangimignano.si.it

Responsabile del Procedimento:
Dott. Valerio Bartoloni
E-mail: vbartoloni@comune.sangimignano.si.it
 

Strumenti di tutela amministrativa: ricorso giurisdizionale contro il provvedimento finale al T.A.R entro 60 giorni, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni.