Rilascio Concessioni su Suolo Pubblico nel Rispetto delle Norme di Arredo Urbano

Ultima modifica 12 aprile 2021
Le presenti norme hanno come riferimento principale il Regolamento Canone Unico Patrimoniale, ad esso sono collegate nell'esclusivo intento di disciplinare la singola materia. 
Il titolo II° (Norme di arredo urbano) del regolamento comunale disciplinante l'attività degli artisti in strada e nuove norme sull'arredo urbano in relazione all'occupazione di spazi ed aree pubbliche riguarda in modo particolare ed esclusivo quelle occupazioni di suolo pubblico complementari all'esercizio di attività commerciali e turistiche presenti in San Gimignano, nel preciso intento di tutelare l'immagine della Città salvaguardandone gli aspetti architettonici e paesaggistici che sono le peculiarità specifiche la cui attenta conservazione è alla base dello stesso sviluppo commerciale turistico. Le norme di riferimento sono valide in tutto il centro storico circoscritto dalle mura perimetrali e per gli edifici posti immediatamente all'esterno delle porte San Matteo e San Giovanni, più precisamente ubicati in Via Roma, in tutto il perimetro del Piazzale Martiri Montemaggio, Via Garibaldi e Viale dei Fossi.
 
Il Regolamento disciplina:
  • l'esposizione all'esterno dei negozi
  • le insegne e simili
  • i ripari e gli apparecchi illuminanti esterni
  • le occupazioni di suolo pubblico effettuate dai pubblici esercizi
  • le occupazioni di suolo pubblico con l'utilizzo delle fioriere

Tutte le richieste di occupazione di suolo pubblico che avvengono mediante l'utilizzo di materiali di arredo dovranno essere presentate, in bollo vigente e corredate della documentazione prevista nello schema di domanda allegato - Domanda occupazione suolo pubblico permanente - al protocollo del Comune.

Il Funzionario responsabile del servizio tributi , sentito il parere del responsabile dei servizi per il territorio e di quello della polizia municipale provvederà, se del caso, a rilasciare apposito atto di concessione, anch'esso in bollo, previo versamento dell'intero canone annuo dovuto.

MODALITA' DI VERSAMENTO
Il richiedente verrà così inserito automaticamente per le annualità successive nei ruoli Cosap e riceverà comunicazione dell'importo dovuto da pagare annualmente entro la fine del mese di aprile. E' ammessa la possibilità del versamento in quattro rate (30 aprile-30 giugno-15 settembre-31 ottobre) qualora l'importo del canone annuo sia superiore a €. 516,46. Il versamento si potrà effettuare tramite c/c postale n. 12022539 intestato a Comune di San Gimignano COSAP Servizio Tesoreria 53037 San Gimignano Si oppure direttamente presso lo sportello della Tesoreria Comunale. 
Richiesta occupazione suolo pubblico
Allegato formato pdf
Scarica