Dichiarazione Sostitutiva Atti di Notorietà

Ultima modifica 2 aprile 2021

I cittadini possono rilasciare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà per tutte quelle situazioni relative a statiqualità personali e fatti, relativi anche ad altri, di cui abbiamo diretta conoscenza e per cui non è possibile utilizzare l'autocertificazione.

Tali dichiarazioni non possono essere:
  • a carattere dispositivo
  • manifestazioni di volontà
  • relative ad eventi futuri

Se la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà è presentata alle Amministrazioni e ai Gestori di Servizi Pubblici, la firma non deve essere autenticata. E' sufficiente firmare la dichiarazione davanti al dipendente addetto a riceverla oppure presentarla o inviarla allegando la fotocopia di un documento di identità.

La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà è estesa anche ai privati (ad esempio banche e assicurazioni) che decidano di accettarla. Per i privati accettare le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà non è un obbligo ma una facoltà. In questo caso però è necessario autenticare la firma del dichiarante pertanto sarà necessario recarsi presso l'Ufficio URP con una marca da bollo da € 16.00 per ogni dichiarazione da sottoscrivere.