Assegno di Maternità

Ultima modifica 7 settembre 2021
Descrizione del procedimento
L'assegno di maternità concesso dai Comuni è stato istituito dall'art. 66 della Legge n. 448/98; l'assegno spetta per ogni figlio nato, alle donne che non beneficiano di alcun trattamento economico per la paternità (indennità o altri trattamenti economici a carico dei datori di lavoro privati o pubblici), o che beneficiano di un trattamento economico di importo inferiore rispetto all'importo dell'assegno (in tal caso l'assegno spetta per la quota differenziale).
 
La richiesta va presentata presso il Comune di residenza, entro 6 mesi dalla data del parto o dall'ingresso nella propria famiglia anagrafica di un minore in affidamento preadottivo o in adozione. 
 
Le cittadine extracomunitarie devono essere in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno).

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria: Settore servizi alla Cultura e alla Persona

Responsabile del procedimento
Dott. Valerio Bartoloni
e-mail vbartoloni@comune.sangimignano.si.it

Procedimenti ad istanza di parte
  • Atti e documenti da allegare all'istanza
    ISEE , copia fotostatica di un documento di riconoscimento
  • Modulistica necessaria:
    Ufficio URP
  • Informazioni:
    Ufficio URP
  • Indicazioni per l'accesso agli atti:
    Ufficio URP

Termine di conclusione del procedimento per l'inserimento della richiesta sul portale dell'INPS
30 gg.

Strumenti di tutela amministrativa
Ricorso giurisdizionale contro il provvedimento finale al TAR entro 60 gg, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 gg.

Indicazione del nome a cui è attribuito, in caso di inerzia, il parere sostitutivo:
Dott. Mario Gamberucci (tel. 0577990300, e-mail urp@comune.sangimignano.si.it).